Trentennale della musica portatile

Sono passati già trent’anni dal debutto mondiale del Walkman Sony, primo lettore musicale portatile della storia e antenato dei moderni lettori digitali come ad esempio il famosissimo I-pod di Apple.

Il primo Walkman della storia vede la luce nel lontano 1979 e rappresentava a tutti gli effetti una sorta di ultima spiaggia della divisione registratori audio del colosso nipponico, che rischiava un profondo ridimensionamento alla luce di vendite deludenti dei propri prodotti, di alta qualità ma eccessivamente costosi.
Akio Morita, fondatore delle industrie Sony obbligo i propri ingegneri a lavorare ad un prodotto innovativo, che rispettasse gli standard di qualità del gruppo nipponico ma allo stesso tempo avesse un costo non proibitivo(al max 40.000 yen) visto che il prodotto era stato pensato per una clientela prettamente giovanile.
I tecnici giapponesi fecero il miracolo nel giugno del 1979 e, con nome di battesimo TPS-L2, nacque il primo lettore a cassette portatile della storia che pesava poco meno di 400 grammi, presentava un inedito jack audio per condividere la musica tra due cuffie, e, fattore decisivo, era disponibile al prezzo di poco più di 30.000 yen, grazie all’impiego di componenti a basso costo.
Alta qualità e costi contenuti proiettarono il mondo dei giovani verso l’innovazione della “musica da tasca”.
Nei decenni successivi il marchio Walkman è diventato sinonimo stesso della musica portatile (a oggi oltre 380 milioni di esemplari venduti), reincarnandosi in miriadi di modelli (di Sony e dei concorrenti) e supporti diversi (cd, minidisc, schede di memoria).
Ma la fiaba finì nel 2001. Il successo del walkman prima iniziò a vacillare, poi scomparve del tutto, soppiantato da un’altro fenomeno elettronico in forte ascesa: la codifica digitale della musica.
Musica sì portatile ma adesso si aggiungevano le dimensioni ridotte del dispositivo di lettura, la facilità estrema nella gestione di file digitali piuttosto che tracce incise e costi che rimanevano comunque a livelli accessibili.
Nell’era del dominio iPod, Sony ha cercato a più riprese di rientrare nel mercato della musica digitale, sfruttando, con limitato successo, il brand ’Walkman’ in una serie di nuovi prodotti, pur con una strada in salita.

L’ultimo, battezzato Nw-x1000, sul quale la compagnia punta molto, è un lettore multimediale che, paradossalmente, rincorre la rivale Apple presentando caratteristiche analoghe ai vendutissimi iPod touch/iPhone: schermo tattile, collegamento wi-fi e navigazione Internet.
La sfida Sony-Apple, cominciata 8 anni fa non può ancora dichiararsi conclusa e forse mai lo sarà.

ipodnano

ipodnano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: