Dopo 40 anni

moon landing

Oggi è il 16 luglio 2009. Siamo nell’era di Internet, del Digitale Terrestre, dell’Ipod e dell’I-phone: tutto molto innovativo.
Il 16 luglio 1969, esattamente 40 anni fa, da cape Kennedy partiva la missione Apollo 11 che permetterà, 4 giorni dopo, il 20 luglio, a Neil Armstrong e la sua equipe di mettere piede sulla luna, pressapoco alle 23:00. In questo modo gli USA stabilirono un primato di lusso nella battaglia per la conquista dello spazio contro la Russia.
In Italia erano quasi le 5 del mattino del 21 luglio, chi poteva permettersi un televisore era attaccato allo schermo a seguire l’evento, chi non ne aveva le possibilità dipendeva dalle radiocronache che venivano fuori dalle radio a valvole del tempo.
Nel 1969, chiunque fosse in grado di farlo, seguì il primo sbarco dell’uomo sulla luna: un’evento la cui veridicità nella mante di tutti si poteva equiparare allo scetticismo subito da Leonardo Da Vinci e le sue teorie sul volo umano. Negli anni ’60-’70 c’era ancora qualcuno che riusciva a meravigliarsi dei progressi umani in campo scientifico.

Negli anni questa curiosità è andata sempre più scemando, man mano che le tv invadevano le nostre case con i loro programmi di intrattenimento, man mano che i computer ed i videogiochi impegnassero le giornate dei più piccoli e non solo! Oggi la scienza, che di progressi continua a farne, è vista come un qualcosa di pericoloso e noioso: gli scienziati hanno scoperto, inventato e teorizzato di tutto ma sembra che a nessuno importi di tutto questo: è più importante la prossima puntata dei Cesaroni rispetto alla mappatura del genoma umano.
I  nostalgici seguono Superquark, i fanatici Voyager ed i maniaci della lettura si danno a Focus ma, tutto ciò non basta, si è persa quella scintilla di curiosità che da sempre ha portato l’uomo a conoscere, a sapere.
Sarà la politica, sarà il lavoro, la società o le tasse, fatto sta che ci stiamo interessando sempre meno alla realtà che ci circonda.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: