Il silenzio dei serial killer

Ricordo che da piccolo i miei peggiori incubi erano affollati da tre personaggi ricorrenti: Jack Torrance (interpretato da Jack Nicholson nel film Shining) Regan Teresa MacNeil (la piccola posseduta dal demonio de L’Esorcista interpretata da Linda Blair) e Hannibal Lecter (interpretato da Anthony Hopkins ne Il silenzio degli innocenti); le immagini di questi tizi ho deciso di non inserirle perchè ancora, nonostante l’età non più tenera, mi turbano non poco.

Dei tre colui che, però, sono riuscito a metabolizzare meglio è Hannibal Lecter, soprattutto dopo aver visto l’ultimo capitolo cinematografico che ne narra l’ascesa, da giovane orfano della campagna russa a serial killer antropofago.
Quello che mi ha sempre impressionato di Lecter/Hopkins è lo sguardo persistente che rivolge al suo interlocutore: uno sguardo carico di minaccia in cui si possono leggere tutte le atrocità che vi riserberebbe il suo proprietario se non ci fossero solide sbarre d’acciaio a proteggervi.

Informandomi bene sono venuto a conoscenza che il buon Hopkins, per impersonare questo controverso personaggio nato dalla fantasia dello scrittore Thomas Harris, ha studiato il comportamento di diversi noti serial killer tra cui, su tutti, spicca la figura di Charles Manson: questi usava guardare il suo prossimo in un modo estremamente minaccioso riuscendo, grazie alla sua follia latente, a non sbattere mai le palpebre.
Ecco cosa mi aveva colpito dello sguardo di Lecter!

L’attore infatti era stato bravissimo ad imparare questo curioso e ambiguo modo di rivolgere lo sguardo ad una persona e che dà la netta impressione che in quel decimo di secondo in cui sei tu a sbattere le palpebre egli registri qualcosa del tuo atteggiamento che può rivoltarti contro confondendo al tua psiche. Prima,ovviamente, di cominciare a banchettare con le tue confuse membra.

Hannibal Lecter è un personaggio molto complesso, un serial killer nato dalleatrocità subite durante l’infanzia la cui cultura ed intelligenza si sono sviluppate di pari passo alle sue diaboliche attività culinarie: non a caso, ne Il silenzio degli innocenti e in Red Dragon, Clarice Starling (Jodie Foster) e Will Graham (Edward Norton) si rivolgono all’esimio Dr. Lecter per catturare e fermare due violenti serial killer.

La storia è, pressapoco, la seguente. [ALLARME SPOILER: se avete intenzione di vedere i film o leggere i libri della saga non leggete la parte in corsivo e passate direttamente alla fine]

Il giovane Hannibal Lecter e la sorella Misha, dopo avere perso i genitori durante un attacco dell’esercito tedesco in Lituania, si rifugiano in un vecchio capanno dove vengono trovati da alcuni mercenari e catturati.
In seguito alla fame sempre più incipiente i balordi decideranno di cibarsi dei due bambini e procedono quindi alla macellazione della piccola Misha davanti agli occhi esterrefatti e pieni d’orrore del fratello; questi, sfuggito al medesimo destino per un caso del tutto fortuito, una volta diventato adulto andrà alla caccia dei suoi aguzzini e, riservando loro dei trattamenti terribili come il cibarsi di parti del loro corpo, vendicherà la sorella barbaramente uccisa.
Divenuto un insigne accademico e poi arrestato per le sue pratiche cannibali, Hannibal collaborerà con l’FBI per catturare un inafferrabile serial killer chiamato il lupo mannaro poichè colpisce solo durante le notti di luna piena.
Sarà proprio collaborando con il Dr. Lecter che Will Graham entrerà in contatto con il mondo dei demoni in cui egli vive e che lo farà impazzire.
Lecter continuerà a collaborare con i servizi federali americani anche in occasione delle indagini su Buffalo Bill: un assassino con l’orribile abitudine di scuoiare le sue vittime.
Dopo aver aiutato l’agente Starling in questo caso Lecter scapperà e si rifugerà a Firenze dove verrà braccato da un vecchio nemico, Mason Verger, che aveva mutilato in passato e sarà quindi costretto a rientrare in America per chiedere aiuto all’amica detective.
Dopo aver evitato di morire per mano di Verger Hannibal e la Starling faranno perdere le loro tracce..

 

Vi propongo, infine, la successione temporale dei romanzi di Harris

1)Hannibal Lecter – Le origini del male
2)Il delitto della terza luna – Red Dragon
3)Il silenzio degli innocenti
4)Hannibal

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: